Bus in fiamme, Stefania Bonaldi, sindaco di Crema: “Il Decreto Sicurezza uno scempio”

0
449

il Sindaco di Crema Stefania Bonaldi pochi mesi fa aveva scritto una lettera dura e conflittuale nei confronti del decreto scurezza, un provvedimento che ha osteggiato apertamente, decidendo di avocare a sè le decisioni sulla residenza degli stranieri che ne facessero richiesta, contrariamente alle disposizioni volute dal Ministero dell’Interno.

Ousseynou Sy

Ousseynou Sy, il 47enne senegalese che oggi ha dirottato un bus con 51 studenti in passato era stato coinvolto in casi di abusi sessuali su minori e guida in stato di ebbrezza. Questa mattina era alla guida di un autobus di linea della Autoguidovie di Crema. “Perché una persona con simili precedenti guidava un pullman per il trasporto di ragazzini?”, I Sottosegretari al Ministero dell’Interno puntano il dito contro il Comune di Crema che non avrebbe effettuato controlli sui lavoratori della società inacaricata del servizio di trasporto pubblico, scuole comprese.

Il comune di Crema si è schierato pubblicamente contro il Decreto sicurezza, ma la foga a favore dei clandestini gli ha fatto sfuggire i problemi reali” osservano ora Stefano Candiani e Nicola Molteni, “Una scuola si è ritrovata con uno scuolabus guidato da un senegalese con cittadinanza italiana con precedenti per violenza sessuale e guida in stato di ebbrezza. E oggi l’uomo ha dirottato il mezzo e gli ha dato fuoco. Poteva essere una tragedia. Ci attendiamo un rigoroso accertamento delle responsabilità per un affidamento così gravemente superficiale. Il sindaco non ha niente da dire?”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here