Mario Giordano, il corista “Fuori dal coro”

0
522

La cosa più sorprendente della striscia preserale di Mario Giordano è il titolo, Fuori dal coro (Rete4, dal lunedì al venerdì). Fuori dal coro? Ma se Giordano è sempre in onda, come quei supermercati aperti 7 giorni su 7, 24 ore su 24, sforna opinioni a getto continuo nel suo studio dove tiene prigioniera Luisella Costamagna, ospite negli studi altrui, in collegamento esterno, in collegamento da casa sua, con il libro da promuovere, senza libro…. Siccome la Tv italiana è il trionfo della fantasia avevano pensato di offrirgli un ulteriore appuntamento quotidiano su Rai1, poi si sono accorti che nell’agenda non aveva più un buco. Insomma, se c’è un personaggio che appartiene all’unico, vero coro di questo Paese, quello degli opinionisti, i forzati della fantapolitica, quello è Mario Giordano. È come se Cannavacciuolo conducesse Fuori dalle pentole, o Rocco Siffredi Frontiere dello spirito. Lui fa lo gnorri, convinto di darla a bere: sono l’amico del popolo, il fustigatore della Casta. Anche se sono di qua dal vetro sono qui accanto a voi, tipo Silvan, e gliele canto indignandomi a prescindere fino alla nausea, come fanno i maestri con gli alunni zucconi. Cari politici, le vostre ricette non hanno funzionato, non hanno funzionato… perché queste sono cose scandalose, cose scandalose… bisogna fare qualcosa, fare qualcosa… non si può andare avanti così, avanti così… Il giorno dopo, rieccolo dalla mattina alla sera dentro il coro a ripetere che è fuori dal coro. Avanti così.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here