Giampaolo Pansa? “Un pazzo, un mascalzone, un falsario, un mentitore”.

0
425

“Pansa, mentitore anche con se stesso”. Così lo definiva Giorgio Bocca. Nel 2003 aveva 56 anni ed era stato nella squadra arruolata da Scalfari (Repubblica) per fondare il quotidiano. Si occupava di politica interna ed era scivolato su un brutto errore. Ci aveva consegnato un’intervista al segretario socialdemocratico, Pietro Longo, che in realtà non aveva mai fatto.

Eugenio Scalfari e Giorgio Bocca

Nel 1986 Pansa, aveva scritto la stessa cosa, quasi con le stesse parole, nel bestseller “Carte false” (Rizzoli): “… Ma l’esempio più assurdo d’invenzione totale è toccato metterlo in pagina a me, su Repubblica, un po’ di anni fa: un’intervista a Pietro Longo, da poco segretario del Psdi. Buona, densa, vivace, abbastanza lunga. Però mai data. Falsa dalla prima riga all’ultima.

L’autore del di mettere la parola “intervista” nell’occhiellino del titolo a quell’intervista, il “falsificatore”, indovinate chi fu? Fu proprio lui, Pansa, il mettitore in pagina, l’allora vice-direttore di Repubblica che studiava vanamente da direttore. Nonostante le mie rimostranze, Pansa volle a tutti i costi mettere quella parolina, “intervista”, nel titolo più correttamente da me predisposto, rendendo lui “falsa dalla prima riga all’ultima” un’intervista che invece voleva essere ed era solo un pezzo di ricostruzione.

Quando il cinismo e l’irresponsabilità arriva al punto di fare carte false su un episodio minore, da ridicolizzare persino (“Mio dio, falsificare persino Longo?”), pur essendone stato il protagonista inequivocabile, e capovolgendone dinamica e responsabilità, anche solo per occupare 13 righe di un libro di 261 pagine, c’è poco da dire.

Ma se si aggiunge a questo che, dopo quasi un trentennio, si ripete la stessa cosa, allora vuol dire che la parola passa, se possibile, alla magistratura ma indubbiamente e più proficuamente allo psichiatra. E così si torna al “pazzo!” di Bocca.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here