Arrestato il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio (Pd)

0
6726

Stamattina all’alba la guardia di finanza ha arrestato il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio (Pd). Per lui l’accusa è abuso d’ufficio. Il governatore della Calabria è finito in un’inchiesta, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafiadi Catanzaro, che ha fatto luce su una serie di appalti per i quali la guardia di finanza ha riscontrato i reati di falso, corruzione e frode in pubbliche forniture. I dettagli dell’inchiesta saranno illustrati dal procuratore Nicola Gratteri nel corso di una conferenza stampa che si terrà a Catanzaro al comando provinciale delle fiamme gialle. 

Nell’operazione di oggi sarebbero stati arrestati anche l’ex sindaco di Pedace Marco Oliverio. Su richiesta della Dda, infine, sarebbero scattate le manette per l’imprenditore Giorgio Barbieri, impegnato nella realizzazione della funivia di Lorica, che secondo gli inquirenti sarebbe la testa di ponte del clan guidato dal boss Franco Muto, detto il “re del pesce”.

L’inchiesta sugli appaltipubblici riguarda, secondo quanto si è appreso, due appalti, uno sul Tirreno Cosentino, ed uno riguardante un impianto sciistico in Sila. Nei confronti di alcuni indagati viene ipotizzata anche l’aggravante dell’articolo 7 per avere agevolato la cosca di ‘ndrangheta Muto di Cetraro. Inizialmente, fonti giudiziarie avevano fatto trapelare con tutti i giornali che anche per Oliviero è scattata l’aggravante mafiosa, circostanza poi smentita in conferenza stampa. Complessivamente le misure emesse dal gip distrettuale su richiesta della Procuradistrettualeantimafia catanzarese sono 16.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here