M5s consegna 70 ipad alla scuola di Gallicano

Nel biennio 2017/2018 sono 166mila gli euro riversati dal Movimento 5 stelle nelle scuole della Toscana.

0
438

Un progetto per l’istituto comprensivo di Gallicano per l’acquisto di 70 ipad. È questa l’iniziativa dei consiglieri regionali del Movimento 5 stelle grazie ai fondi del progetto Facciamo scuola, realizzato con il taglio d’indennità e rendiconti dei consiglieri regionali. Sono 166mila euro donati in due anni in Toscana, 46mila nel 2018. A Gallicano sono andati 10mila euro. Questa mattina (10 novembre) sono stati consegnati ai ragazzi delle prime classi gli ipad acquistati con i fondi donati tramite il bando indetto dal Movimento in Toscana.

“Siamo con orgoglio alla scuola di Gallicano – commenta Andrea Quartini -, dove abbiamo avuto modo di poter di nuovo far vedere la coerenza del M5s sul campo degli stipendi: con una restituzione oggi siamo riusciti, dopo una scelta fatta online, a far acquistare in una scuola molto digitalizzata con sobrietà dagli adulti. L’informatica va governata, anche i bambini possono essere a rischio. Con 10mila euro la rete ha premiato questa scuola, con questi soldi riusciranno ad acquistare una settantina di ipad. Prosegue la restitution del M5s toscano: il primo anno 120mila euro con i defibrillatori, il secondo anno con l’edilizia scolastica altri 120mila euro, oggi con 40mila euro abbiamo premiare dei progetti con Facciamo scuola”.

“Abbiamo visto un corpo insegnanti che da anni lavora con tanto sacrificio per realizzare una realtà scolastica di eccellenza – le parole di Gabriele Bianchi -. Il cittadino lo si prepara nelle scuola primarie, insegnando il suo ruolo all’interno della società. Abbiamo visto laboratori eccezionali, una commistione tra il mondo digitale e il territorio dove si preparano i ragazzi alla rete. Siamo veramente orgogliosi e felici di questa eccellenza e di questa iniziativa”.

Lo scorso anno furono circa 120mila gli euro erogati alle scuole grazie al taglio d’indennità e rimborsi non rendicontati dei consiglieri regionali toscani. Denari andati a coprire le necessità di molti istituti. Quest’anno il gruppo formato da Gabriele Bianchi, Andrea Quartini, Giacomo Giannarelli e Irene Galletti ha deciso di mettere a disposizione altri 46mila euro. Il primo plesso scolastico a giovare dei fondi è stato quello di Gallicano, realtà che aveva presentato un progetto basato sullo sviluppo di competenze collegate all’utilizzo di nuove tecnologie. “Il progetto Facciamo scuola – spiegano i quattro consiglieri regionali del Movimento – è il fiore all’occhiello della nostra attività di restituzione. È possibile fare politica con meno soldi. Così come è possibile vivere una vita più che confortevole senza cifre esorbitanti in busta paga. Quello che invece proprio non è possibile è il restare immobili davanti al progressivo sgretolamento dell’istituzione scuola. Per anni abbiamo dovuto subire politiche volte a picconare l’universo formativo, un modus operandi che ha portato a un profondo impoverimento del tessuto produttivo, sociale e umano. Pensiamo alla cosiddetta Buona scuola di renziana memoria, una vera e propria presa per i fondelli per insegnanti, studenti e genitori che ha prodotto danni incalcolabili”. Presto saranno annunciate le successive tappe del Facciamo scuola che oltre al comprensivo di Gallicano coinvolgerà istituti delle zone di Livorno, Arezzo e Firenze. Nel biennio 2017/2018 sono 166mila gli euro riversati dal Movimento 5 stelle nelle scuole della Toscana. “La speranza – concludono Bianchi, Quartini, Giannarelli e Galletti – è che i nostri colleghi in Regione seguano il nostro esempio: i giovani sono il futuro di questo Paese e la loro formazione vale molto di più di un bel conto in banca”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here