Renzi accusato di sperpero di danaro pubblico

0
130245

Lo scorso 10 Settembre si è tenuta presso il tribunale di Firenze l’udienza sulle presunte spese pazze che vedono Matteo Renzi accusato di sperpero di danaro pubblico. I fatti risalirebbero a quando era presidente della provincia di Firenze. Al dibattimento era presente in aula il suo accusatore difeso dal Prof. Carlo Taormina del foro di Roma.

Alessandro Maiorano
Alessandro Maiorano – foto facebook –

Secondo Alessandro Maiorano, 8 milioni di euro pubblici – dei circa 30 spesi – sarebbero finiti alla Florence Multimedia, società che faceva capo all’ex. sindaco di Firenze e che si occupava di promuovere l’immagine del senatore di Scandicci. Lo scorso 10 Settembre non sono mancate tensioni in aula, Renzi da quanto riportato dal Maiorano avrebbe mostrato un certo nervosismo specialmente durante le fasi di ricostruzione secondo la versione del Prof. Carlo Taormina, innescando a suo volta la reazione del Maiorano che veniva allontanato dall’aula.

Nell’udienza del 15 Ottobre sarà invece interrogato Alessandro Maiorano. Alla base delle accuse nei confronti di Renzi ci sarebbero un ingente quantità di fatture che  l’ex. dipendente del Comune ha presentato in aula durante la scorsa udienza.

Fatture della Provincia di Firenze per circa 20 milioni di euro:

2008-1-1 2008-2 2008-3 2005-1 2006-1 2007-1-1 2007-2-3

Fatture della Florence Multimedia per circa 8 milioni di euro:

MASTRI CONTABILI 2008 DUPL. MASTRI CONTABILI 2006 MASTRI CONTABILI 2007

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here